Просим Ваших молитв! О здравии: Святейшего Патриарха Кирилла, митрополитов Пантелеимона, Исидора, Игнатия, Кирилла, Викентия, Даниила, Георгия, Иосифа, Филарета, Александра, Феодосия, архиепископов Евгения, Зосимы, Марка, епископов Максима, Тихона, Сергия, Германа, Феогноста, схиархимандрита Илия архимандрита Олега, игумена Стефания, протоиереев Александра, Александра, Димитрия и Георгия, иеромонахов Иоанна Михаила и Диомида, иереев Вячеслава, Андрея, Андрея, рабов Божиих Тамары, Андрея, Александра, Александры, Ксении, Костаса, Елизаветы, Антония, Георгия, Елены, Валерия, Екатерины, Георгия, Екатерины, Наталии, Людмилы, Константина, Юрия, Валентины, Василия, Екатерины, Татианы, Василия, Екатерины, Димитрия, Татианы, Елены, Ольги, Николая, Никиты, Анны, Надежды, Елизаветы, Алексея, Наталии, Андрея, Николая, Михаила, Николая, Лидии, Георгия, Александра, Николая, Николая, Михаила, Андрея, Пантелеимона, Павла, Елизаветы, Марии, Никиты, Илии, Татианы, Петра, Георгия, Бориса, Сергия, Сергия, Александра, Николая, Николая со братией. Об упокоении душ рабов Божиих: Юрия, Галины, Александра, Татьяны, Валентины, Димитрия, Евдокии, Леонида, Анны, Александры, Анны, Татьяны, Василия, Иоанна, Димитрия, Татьяны, Леонида, Димитрия, Веры, Ларисы, Ксении, Якова, Василия, Пелагии, Варвары, Димитрия, Григория, Иоанна, Параскевы, Георгия, Андрея, Надежды, Иоанна, Владимира, Георгия, Елены, Екатерины, Елисея, Матвея, Татьяны, Иоанна, Тараса, Степана, Михаила, Герасима, Григория, Емельяна, Поликарпа, Филиппа, Панфила, Андрея, Анны, Николая, Агапа, Евстрата, Сергия, Аскольда, Марии, Надежды, Константина, Олимпиады, Анны, Марии, Клавдии, Петра, Леонида, Димитрия, Николая, Александра, Андриана, Димитрия, Марии, Тимофея, Григория, Ефросиньи, Иоанна, Ирины, Михаила, новопреставленных Германа и Александра и всех их прародителей и усопших сродников до праотца Ноя.
Informazioni sulla Fondazione
Programmi della Fondazione
Biblioteca della Fondazione
Медиатека Фонда
Russian (CIS)English (United Kingdom)Deutsch (DE-CH-AT)Italian - ItalyGreek

 

L'installazione del monumento dedicato a San Nicola Taumaturgo ad Alma-Ata

23 maggio 2012 • Almaty, Kazakhstan

Il giorno del commiato di Pasqua, dopo la Divina Liturgia nella Cattedrale di San Nicola in Almaty, il capo del Distretto Metropolichij della Chiesa ortodossa russa nella Repubblica del Kazakhstan, il metropolita Aleksandr di Astana e Kazakistan ha consacrato il monumento dedicato a San Nicola Taumaturgo, Arcivescovo di Myra.

 

In ordine di consacrazione hanno partecipato: l'Arcivescovo di Lublino e Cholm Avel (Chiesa Ortodossa Polacca), il vescovo Gennady Kaskelenskij - Amministratore delle attività distrettuali del Sinodo, il decano delle chiese di Alma-Ata Rettore della Cattedrale di San Nicola, l'arciprete Valerij Zakharov, ed i sacerdoti che hanno concelebrato la liturgia con Sua Eminenza il Metropolita.

La Divina Liturgia. Da sinistra a destra: l'Arcivescovo di Lublino e di Cholm Avel (Chiesa Ortodossa Polacca), il capo del Distretto Metropolichij della Chiesa ortodossa russa nella Repubblica del Kazakhstan, il Metropolita di Astana e Kazakhstan Alexander, il Direttore Generale distrettuale del Sinodo il vescovo, Gennady Kaskelenskij.

 

N.I. Goryachkin capo del reparto dei programmi regionali della Fondazione di San Nicola Taumaturgo è stato l'ospite del festival.

Il monumento di San Nicola è il dono della Fondazione di beneficenza di San Nicola taumaturgo alla Chiesa Ortodossa di Kazakistan per il 140 ° anniversario dell'istituzione della Diocesi di Turkestan. La figura in bronzo del santo di Myra è stata fabbricata e spedita in Kazakhstan grazie alla partecipazione attiva del personale e del Direttore generale della Fondazione Michail Chepel e del Presidente del Consiglio di Amministrazione Andrey Bykov.

La processione attorno alla chiesa verso il monumento di San Nicola.

Gli autori del monumento sono: lo scultore onorato della Federazione Russa S.M. Isakov (creatore della maggior parte dei monumenti di San Nicola in Russia) e lo scultore A.S. Demin (autore del celebre monumento del Re Davide a Gerusalemme).

La consacrazione del monumento.

Alla base della scultura un'immagine iconografica di San Nicola Mozhaiskij. Nella mano destra il santo tiene simbolicamente una spada - secondo le parole dell'apostolo Paolo "la spada dello Spirito, è la parola di Dio" (Ef 6,17), e nella sinistra - l'immagine scultorea della chiesa. Il monumento è stato fuso dall'impresa "Lit-Art" nella città Zukovskij, nella Regione di Mosca.

Il monumento di San Nicola Taumaturgo e un lavoro degli scultori S.M. Isakov e A.S. Demin.

Il 22 maggio, giorno della celebrazione dei 925 anni dal trasferimento delle reliquie di San Nicola da Myra nella città di Bari, il monumento dedicato al celeste patrono della Cattedrale di San Nicola è stato installato nella piazza del Duomo, a sinistra rispetto all’ingresso nella cattedrale su un piedistallo di granito. Alexander Okhrimenko, dipendente del dipartimento per i programmi regionali della Fondazione di San Nicola Taumaturgo accompagnava la scultura dalla Russia in Kazakistan sovraintendendone l'istallazione.

Deposizione di fiori sul monumento.

Fuori dei confini della Federazione Russa la Fondazione di San Nicola Taumaturgo ha installato già tre monumenti dedicati al Santo: in Bielorussia, in Spagna e Kazakistan.